Dott. Andrea Fabris

immagine di andrea fabrisHa conseguito la laurea in Medicina Veterinaria presso l'Università degli Studi di Parma con 110/110 e lode e l’abilitazione al libero esercizio della professione veterinaria nel 1993. Specializzato in “Alimentazione Animale” presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Bologna nel 2000.

 

Si occupa di acquacoltura e ittiopatologia dal 1997; ha iniziato come borsista/contrattista presso l'IZS Venezie - Centro di referenza nazionale per l'ittiopatologia, nello stesso periodo ha svolto un tirocinio formativo presso l'ISS e presso l'Institute of Aquaculture di Stirling (UK).

 

 Attualmente (a partire dal 2001) svolge l’attività di consulenza veterinaria e assistenza tecnica per le aziende d’acquacoltura tra cui quelle associate all’Associazione Piscicoltori Italiani (API), occupandosi delle diverse tematiche sanitarie e gestionali che interessano l’acquacoltura: gestione sanitaria dell’allevamento, ittiopatologia, misure di polizia veterinaria in acquacoltura, benessere animale, certificazione di prodotto, acquacoltura responsabile ed ecocompatibile, acquacoltura biologica, rapporti tra gli operatori del comparto con AASSLL., IIZZSS., ARPA e altri organi di controllo.

 

Nell’ambito dell’incarico di consulenza per l’API ha partecipato a diversi Gruppi di Lavoro, relativi alle tematiche sopraelencate, istituiti presso la Direzione Generale per la Pesca e l’Acquacoltura del MIPAAF e la Direzione Generale Sanità Animale del Ministero della Salute. Membro del "Comitato acquacoltura specie esotiche" istituito dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Nell'ambito dell'incarico di consulenza con l'API è inoltre membro della Fish Health Commision della FEAP (Federazione Europea Produttori d’Acquacoltura) ed ha partecipato a diversi progetti coordinati dalla FEAP. Ha partecipato in qualità di esperto a diverse riunioni dell’ACFA (Advisory Comitee for Fisheries and Aquaculture) e del Copa – Cogeca.

 

È veterinario consulente dell’ETP (Ente Tutela Pesca) del Friuli Venezia Giulia e di diverse aziende d’acquacoltura per gli aspetti di sanità, benessere dei pesci d’allevamento e sicurezza alimentare dei loro prodotti. Fa parte del Aquaculture WG della FVE (Federation of Veterinarians Europe).

 

E’ coautore in oltre 60 pubblicazioni o comunicazioni a carattere scientifico o divulgativo relative all’acquacoltura e all’ittiopatologia.